Esplora contenuti correlati

 

DIRITTO ALLO STUDIO, IN LIQUIDAZIONE CONTRIBUTI PER GLI ANNI SCOLASTICI 2014/2015 e 2015/2016

La tesoreria comunale spedirà l'assegno delle borse di studio direttamente ai beneficiari

 
DIRITTO ALLO STUDIO, IN LIQUIDAZIONE CONTRIBUTI PER GLI ANNI SCOLASTICI 2014/2015 e 2015/2016
 

GRAVINA DI CATANIA (CT) – Il sindacoMassimiliano Giammusso e l'assessore con delega all'Istruzione Franco Licciardello comunicano che sono in liquidazione le borse di studio destinate alle famiglie degli alunni delle scuole statali e paritarie (primarie e secondarie di 1° grado), relative agli anni scolastici 2014/2015 e 2015/2016. «Si tratta dei contributi previsti dalla legge 62 del 2000, a sostegno delle spese sostenute per l'istruzione dei figli dalle famiglie che versano in condizione di svantaggio economico – ha commentato il primo cittadino – la tesoreria comunale spedirà l'assegno direttamente ai 186 nuclei familiari beneficiari. Colgo l'occasione per ringrazio il dottor Vincenzo Bontempo, responsabile del 4° Servizio, per aver curato tutta la procedura». «Saranno liquidati complessivamente oltre 40 mila euro – ha spiegato l'assessore Licciardello – le famiglie riceveranno 100 euro per ogni studente della scuola primaria e 150 euro per quelli della scuola secondaria di 1° grado, sempre relativi agli anni scolastici 2014/2015 e 2015/2016. Nel caso i beneficiari non disponessero di un conto corrente sul quale poter versare l'assegno ricevuto – ha concluso – sarà possibile scambiarlo direttamente presso la tesoreria comunale, Banco Popolare Siciliano di viale Marconi 12. In questo caso però, al fine del rispetto delle disposizioni anti-contagio ed evitare assembramenti, è necessario concordare un appuntamento direttamente con la tesoreria chiamando il numero 095 420486».


Gravina di Catania, 29 maggio 2020

Il portavoce del sindaco

Angelo Capuano