Esplora contenuti correlati

 

COMMERCIO, DAL 14 MAGGIO RIAPRONO I MERCATINI BIO SETTIMANALI

Nuovo sito in via sperimentale per il mercatino del giovedì mattina a Fasano, che sarà ubicato in un'area via Fasano (a venti metri da piazza Tricolore), quello del sabato mattina sempre in piazza della Libertà nel centro urbano. Accessi contingentati con delimitazione delle aree. Sia gli operatori che i clienti devono indossare i dispositivi di protezione come le mascherine e i guanti

 
COMMERCIO, DAL 14 MAGGIO RIAPRONO I MERCATINI BIO SETTIMANALI
 

GRAVINA DI CATANIA (CT) – Il sindaco Massimiliano Giammusso e l'assessore al Commercio e allo sviluppo economico Patrizia Costa comunicano che dal 14 maggio 2020 riapriranno i mercatini bio settimanali. Il provvedimento è stato adottato seguendo le disposizioni contenute Dpcm del 26 aprile 2020 che contiene anche le norme di sicurezza da implementare per lo svolgimento delle attività. «In questa fase stiamo procedendo in via sperimentale e graduale autorizzando la riapertura dei mercatini bio settimanali esclusivamente per le attività di vendita di alimentari e prodotti agricoli – ha spiegato il sindaco – e si tratta quindi del mercatino biologico del sabato mattina che si tiene nel centro urbano, in piazza Libertà e quello del giovedì a Fasano, che però sarà ubicato in uno slargo di via Fasano, non distante da piazza Tricolore, luogo dove si teneva già settimanalmente». 

 


I dettagli del provvedimento che consente la riapertura dei due mercatini bio settimanali sono stati illustrati dall'assessore con delega al Commercio Patrizia Costa: «La nuova ubicazione in via di sperimentale, non distante dalla sede originaria, è stata scelta perché facilita l'applicazione delle misure di sicurezza – ha spiegato l'assessore Costa – si tratta infatti di un'area che permette di individuare con precisione l'accesso e l'uscita dal mercatino e quindi il controllo del numero di persone presenti. Le stesse misure devono essere adottate anche il sabato mattina, in occasione del mercatino Bio che si tiene in piazza Libertà. Ringrazio tutto il 3° servizio, in particolare la dottoressa Gambera e il dott. Calaciura per il lavoro svolto tempestivamente – ha continuato – vorrei ringraziare anche il consigliere Franco Marcantonio per lo stimolo e i preziosi suggerimenti. Gli operatori dovranno garantire il rispetto delle misure igienico-sanitarie precauzionali prescritte, a partire dalle operazioni logistiche di montaggio e smontaggio degli stand – ha spiegato – l'area di mercato e gli spazi tra gli stand devono essere ben identificati. Dovrà essere tutto segnalato cin indicazione dei varchi d'accesso separati da quelli d'uscita. Sia gli operatori che i clienti devono indossare i dispositivi di protezione come le mascherine e i guanti».

 


«Ringrazio i tecnici del 5° servizio per aver predisposto l'ordinanza che disciplina la circolazione stradale per consentire lo svolgimento del mercato nel nuovo sito di via Fasano», ha concluso il sindaco. «Nell'area interessata, così come individuata dagli Uffici – ha infine spiegato il vicesindaco con delega alla viabilità Rosario Condorelli- è stato istituito il divieto di transito e di sosta, tutti i giovedì del mese, dalle ore 7 alle ore 14». 

 


Gravina di Catania, 12 maggio 2020

 

 

 

 


Prescrizioni di sicurezza

 


Al gestore del mercato alimentare/agricolo, nonché agli esercenti titolari degli stalli e ai rispettivi dipendenti e collaboratori. È fatto obbligo di adottare, in aggiunta a quanto già fissato direttamente dalle disposizioni generali, le seguenti misure logistiche e igienico sanitarie precauzionali:

limitazioni del perimetro esterno dell'area di mercato con transenne, nastro bicolore o altri strumenti idonei in modo che vi sia un unico varco di accesso separato da quello di uscita dall'area stessa; i varchi di accesso e di uscita saranno opportunamente divisi con il posizionamento di transenne e di idonei cartelli, posti a debita distanza al fine di orientare la clientela nella giusta direzione, che indichino ingresso e uscita.
Distanziamento di almeno tre metri tra le attrezzature di vendita merci dei singoli operatori di mercato.
Collocazione, a cura di ciascun esercente, di adeguata informazione grafica circa gli obblighi di mantenimento del distanziamento interpersonale e delle misure atte alla prevenzione dal contagio;
presenza di non piu' di due operatori per ogni posteggio;
accesso all'area di mercato, al fine di limitare al massimo la concentrazione di persone, consentito ad un solo componente per nucleo familiare, fatta eccezione per la necessità di recare con sé minori di anni 14, disabili o anziani;
rispetto, sia all'interno dell'area di mercato sia per i clienti in attesa di accesso all'area, del distanziamento interpersonale di almeno un metro e del divieto di qualunque forma di assembramento;
presenza all'interno dell'area mercatale di un numero massimo di utenti non superiore al doppio del numero delle postazioni di vendita autorizzate;
obbligo di utilizzo da parte dei commercianti di mercato, di idonea mascherina a copertura di naso e bocca;
obbligo utilizzo da parte degli operatori commerciali di mercato di guanti o in alternativa frequente lavaggio delle mani con detergente disinfettante. I guanti e il detergente disinfettante, dovranno essere a disposizione, anche della clientela con separati dispenser collocati in prossimità delle postazioni mercatali;
obbligo di avviso generale o sospensione immediata dell'attività, anche momentanea, nell'ipotesi che si creino condizioni di assembramento o mancato rispetto delle misure di distanziamento interpersonale e di quelle igieniche precauzionali generali


In allegato  la planimetria dell'area in via Fasano dove si svolgerà il mercatino del giovedì

 


Il portavoce del sindaco Massimiliano Giammusso
Angelo Capuano