Esplora contenuti correlati

 

Storia e Territorio

La Storia

 
Storia e Territorio
 

Gravina di Catania è una cittadina che si trova a metà strada tra l'antico e il moderno collocata com'è tra la campagna Etnea, di cui conserva ancora molte tracce nelle sue abitazioni ancora ricche di giardini e di coltivazioni tipiche della zona, e l’adiacente città metropolitana di Catania che propone i suoi influssi economici e attrae nella sua orbita la zona pedemontana confinante.

Il Comune di Gravina di Catania, è situato su un promontorio collinare, posizionato alle falde dell’Etna, che percorre un declivio lavico fino al mare.

Si estende su una superficie di 5,04 Kmq, a 340 m. sul livello del mare, e domina una vasta area densamente popolata. Il paese infatti conta di 28.000 abitanti.

La forte densità di popolazione ( 5.550 ab. Per Kmq ) ed il conseguente intensificarsi dell’attività urbanistica hanno contribuito, nel corso del tempo, a restringere al massimo le aree coltivate a giardino, vigneti ed uliveti soprattutto agrumeti, di questi ultimi non restano altro che pochi appezzamenti della macchia originaria locale, quasi ovunque estirpata per dare posto a costruzioni di vario genere, fonti più redditizie e funzionali, dando luogo ad una vera e propria urbanizzazione.

Della flora paesaggistica tipica del mediterraneo, favorita dalla strategica posizione climatica non resta più nulla, così come dell’originaria società rurale che si presume in tempi antichissimi abbia occupato l’antico borgo denominato “terra de li plachi” ovvero territorio della pianura