Article Details

GRAVINA DI CATANIA, C’E’ TEMPO SINO AL 14 NOVEMBRE PER LE PROPOSTE SUL BILANCIO PARTECIPATO

Con delibera n. 62 del 19/10/2017 il Consiglio comunale di Gravina di Catania, presieduto da Rosario Ponzo, ha approvato le linee guida per l'istituzione e il funzionamento del bilancio partecipato.

In attuazione al citato provvedimento il Sindaco della cittadina etnea, Domenico Rapisarda, ha quindi dato mandato al 1° Servizio comunale, retto da Massimo Urso, di avviare una procedura finalizzata alla consultazione della popolazione su un progetto predisposto dall’Amministrazione, alla cui realizzazione sono destinati circa 22mila euro del bilancio 2017 (pari verosimilmente al 2% dei trasferimenti regionali), nonché su eventuali altre proposte che dovessero pervenire al Comune entro il prossimo 14 novembre. Le proposte presentate saranno esaminate dagli uffici comunali competenti per una valutazione in ordine alla fattibilità tecnica e giuridica degli interventi proposti. Successivamente le medesime proposte saranno sottoposte al Consiglio comunale, che dovrà tenere conto delle indicazioni acquisite dalla cittadinanza in ordine alla destinazione del corrispondente 2%. La scelta da parte del Consiglio comunale avverrà con votazione unica e ciascun consigliere potrà esprimere una sola preferenza. Sarà compito dell’Amministrazione comunale provvedere all’attuazione degli indirizzi espressi dal Consiglio, tenendo conto dei voti ottenuti da ogni singola proposta. I risultati dell’iniziativa e le decisioni del Consiglio comunale saranno rese note sul sito web del Comune. Si ricorda che alla consultazione popolare possono partecipare tutti i cittadini residenti nel comune di Gravina di Catania aventi diritto al voto, o le associazioni senza scopo di lucro che abbiano sede legale nel territorio comunale.  Sono oggetto di consultazione le seguenti aree tematiche e proposte dell’Amministrazione comunale: Amministrazione generale, organizzazione degli Uffici comunali e Consiglio comunale  dei ragazzi; Attività culturali, assistenza scolastica e trasporto; Sport, turismo e spettacolo; Sicurezza urbana; Assetto  ed  utilizzazione  del  territorio, attività igienico/sanitarie e servizi  cimiteriali; Sviluppo economico e attività produttive; Lavori  pubblici, protezione civile e manutenzioni; Attività sociali. “La proposta dell’Amministrazione – aggiunge Rapisarda – prevede la realizzazione di un sistema di comunicazione a mezzo app-smartphone. Una soluzione per utilizzare al meglio le nuove tecnologie al servizio del cittadino”.  Ogni soggetto interessato potrà presentare una sola scheda di partecipazione relativa a un solo progetto, scelto tra le aree tematiche individuate al punto precedente e quello predisposto dall’Amministrazione. In caso di adesione alla proposta dell’Amministrazione, è sufficiente barrare l’apposita casella nella scheda di partecipazione, mentre, in caso di nuova proposta, la scheda di partecipazione dovrà essere corredata da una scheda tecnica. Tutta la documentazione relativa alla consultazione, comprese la scheda di partecipazione e la scheda tecnica del progetto predisposto dall’Amministrazione, potrà essere ritirata  presso l’Ufficio Relazioni con il pubblico via Marconi n. 6 o scaricata direttamente dal sito internet del Comune www.comune.gravina-di-catania.ct.it, area “Bilancio partecipato”. La scheda di partecipazione potrà essere consegnata dai partecipanti a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune, via G. Marconi n. 6; per posta ordinaria o raccomandata, all'indirizzo Comune di Gravina di Catania, via G. Marconi n. 6; per posta elettronica all’indirizzo anagrafe@comune.gravina-di-catania.ct.it; per posta elettronica certificata all’indirizzo comune.gravina-di-catania.ct.it@legalmail.it. In tutte e tre le modalità è importante  indicare nell’oggetto la  dicitura “Consultazione relativa al bilancio partecipato”. Per informazioni è possibile contattare i referenti comunali, negli orari di apertura del comune, Pietro Ferrara allo 095/7199232 o Giuseppe Presenti allo 095/7199264.

 

 

Gravina di Catania, 30 ottobre  2017


Inserito da: uff_stampa
Data di inserimento: 30/10/2017
Numero di visite: 118

Ritorno