Article Details

GRAVINA DI CATANIA, FINANZIATO DALLA REGIONE IL PROGETTO PER L’ISOLA ECOLOGICA

“Abbiamo ereditato un sistema di raccolta dei rifiuti dispendioso ma avevamo promesso che l’avremmo cambiato e così sarà. Agli amministratori  che verranno  dopo di noi lasciamo in eredità un progetto finanziato dalla Regione Siciliana, nell’ambito del Fondo di Sviluppo e Coesione 2007/2013, dell’importo di quasi un milione e centomila euro, per la realizzazione di un’isola ecologica”. 

Così il sindaco di Gravina di Catania Domenico Rapisarda al termine della riunione di giunta che ha approvato, tra l’altro, l’atto amministrativo con il quale è stato recepito il decreto di finanziamento per la realizzazione dell’opera. “Si tratta – ha tenuto a precisare Rapisarda – di un risultato frutto di un grande lavoro di squadra  tra l’Amministrazione, che ha sovrinteso all’iter,  e i valenti professionisti del nostro  Comune che hanno redatto e presentato la documentazione e la progettazione necessaria. Un ringraziamento a tutto l’ufficio LL.PP. del Comune di Gravina di Catania, al responsabile Alberto La Spina, e all'ing. Giuseppe Garozzo. Questa sinergia ha permesso il finanziamento, da parte dell’Assessorato Regionale dell’Energia di 1.086.901 euro,  di cui 1.039.540 euro a carico del Dipartimento Regionale dell’Acqua e dei Rifiuti e 47.360 euro a carico del Comune di Gravina di Catania. Ai cittadini sarà sempre garantito il porta a porta, ma chi vorrà risparmiare sulla Tares potrà conferire i rifiuti differenziati nell’isola ecologica. Il tutto andrà a beneficio della città e del suo decoro ma anche alle esigenze degli utenti. Un altro impegno assunto coi cittadini – conclude il primo cittadino gravinese - è stato mantenuto”. Il Comune di Gravina, nel rispetto del cronoprogramma, dovrà affidare ed ultimare i lavori e le forniture ed effettuare tutti i pagamenti e dovrà garantire la funzionalità dell’opera entro il 31 dicembre 2018.   

Gravina di Catania, 3 ottobre 2017


Written By: uff_stampa
Date Posted: 10/3/2017
Number of Views: 228

Return