Article Details

IL SINDACO DOMENICO RAPISARDA HA RELAZIONATO AL CONSIGLIO COMUNALE SULL’ATTIVITA’ DELLA GIUNTA

Il sindaco di Gravina di Catania, Domenico Rapisarda, ha relazionato  al Consiglio Comunale e alla cittadinanza sull’attività amministrativa svolta dalla sua giunta.  

“Un lavoro – ha detto il primo cittadino - cominciato già a partire dal mio primo mandato, nonché il risultato di una scommessa posta alla base del secondo, grazie alla fiducia in me risposta e confermata. Sono stati anni non facili per i problemi di ordine generale che coinvolgono gli enti locali, che hanno subito e continuano a subire un progressivo taglio dei trasferimenti e delle risorse costringendoci a fare scelte difficili al fine di salvaguardare gli equilibri di bilancio, ma anche per la necessità di far fronte a debiti ereditati da precedenti amministrazioni”.  Rapisarda nella sua relazione non ha nascosto le difficoltà di carattere generale. “Oggi – ha affermato il sindaco gravinese - nella Pubblica Amministrazione il futuro si preannuncia incerto. È bene ricordare che i comuni non possono essere considerati “centri di spesa parassitari”. Si spende per assicurare i servizi scolastici, quelli socio assistenziali, la tutela ambientale, la promozione culturale, la sicurezza e la promozione della legalità. Tutte cose essenziali per persone, famiglie, imprese, per contrastare la crisi e cercare di rimettere in movimento la crescita”. Il sindaco ha quindi elencato tutti gli interventi fatti nei vari settori, dai servizi sociali alla viabilità e trasporti, dallo sviluppo commerciale allo sport, la cultura e il volontariato, dall’istruzione al sostegno alla studio.  Rapisarda ha quindi ringraziato per la collaborazione i componenti della sua giunta, attuali e precedenti, il presidente del Consiglio comunale, Rosario Ponzo, i consiglieri di maggioranza ma anche i gruppi consiliari di opposizione, il Segretario generale, il responsabile dei Servizi e tutti i dipendenti, i suoi più stretti collaboratori, in particolare il Capo di Gabinetto Carmelo Contrafatto,  la società civile e il Comandante e tutti gli uomini della Compagnia Carabinieri di Gravina di Catania, la locale stazione e tutte le altre autorità preposte alla sicurezza e al controllo del territorio, in particolare al Corpo della Polizia Municipale del Comune.  Alla lettura della relazione è poi seguito il dibattito consiliare.

Gravina di Catania, 7 giugno 2017

       L’Addetto Stampa

Alberto Santagati

Specificatamente, i servizi ed interventi attivati e proseguiti nel predetto periodo, sono i seguenti:

INTERVENTI IN FAVORE DEGLI ANZIANI

Gli interventi a favore della popolazione anziana rappresentano un valido strumento per prevenire e rimuovere ogni situazione di emarginazione e di disagio sociale cui è costretta nella società contemporanea tale fascia di popolazione. Nel periodo di riferimento sono stati realizzati  i seguenti servizi e interventi:

-RICOVERO INSTRUTTURE L’attivazione di servizi alternativi al ricovero ha permesso il decremento dei soggetti ricoverati che si sono assestati nel periodo diriferimento ad una media di  4 presso Istituti iscritti all’albo regionale di cui alla L.R. n. 22/86. Tale dato risulta notevolmente basso in rapporto alla popolazione anziana residente in questo Comune;

-ASSISTENZA DOMICILIARE La prosecuzione del servizio di assistenza domiciliare a favore degli anziani aventi i requisiti prescritti con priorità ad anziani soli e con non autosufficienza.  Con risorse provenienti da specifiche fonti di finanziamento regionali (Progetto PUA e interventi programmati nel Piano di Zona ex legge 328/2000) e/o statali (Fondi PAC) si è potuto  mantenere il servizio in favore di soggetti particolarmente gravi in termini di non autosufficienza in raccordo con i competenti  organi dell’ASP;

-CENTRI D’INCONTRO  Nel territorio comunale sono presenti tre centri d’incontro per favorire la socializzazione edaggregazione degli anziani. Nel triennio di riferimento, a causa della mancanza di risorse disponibili non è stato possibile affidare  la gestione del servizio a soggetti esterni  ma l’apertura dei Centri è stata garantita ugualmente con l’ausilio degli stessi anziani che si sono offerti di autogestirsi con il supporto dell’Amministrazione che ha offerto le strutture esistenti e la presenza di soggetti impegnati in progetti di assegno civico in favore della collettività.

-ATTIVITA’ RICREATIVE Nell’ambito delle iniziative organizzate in favore degli anziani, sono state  inoltre realizzati degli incontri ricreativi e musicali  in occasione delle festività natalizie del 2014 e 2015.

INTERVENTI INFAVORE DEI GIOVANI  E MINORI

Al fine di tutelare l’infanzia e l’adolescenza, nonché favorire il processo formativo individuale e la socializzazione, nel tentativo di eliminare le condizioni di disagio e di esclusione sociale a cui purtroppo vanno incontro le nuove generazioni, sono stati assicurati i seguenti interventi:

- RICOVERI E’stata garantita la continuità dei servizi in favore di  minori  appartenenti a famiglie bisognose o nuclei familiari disgregati con il  mantenimentoo  ricovero di una media 5  minori presso istituti iscritti all’albo regionale  previsto dalla legge n. 22/86, nonché gli interventi per minori sottoposti a provvedimenti dell’Autorità giudiziaria minorile, tramite la convenzione con la Soc Coop. “Comunità dei Giovani” di Gravina di Catania

-ASSISTENZA RAGAZZE MADRI E’ stata garantita la continuità, nei limiti delle disponibilità di bilancio, dell’assistenza economica a  nuclei con minori illegittimi abbandonati o esposti all’abbandono. Nel complesso sono stati seguiti ed assistiti 2  nuclei familiari con minori.

-RAPPORTI  CON LE SCUOLE  E’ stato rafforzato il rapporto di collaborazione sancito da un protocollo d’intesa con le scuole pubbliche  presenti nel territorio al fine prevenire e combattere  il fenomeno della dispersione scolastica. Il servizio sociale professionale ha assunto  un rilevante ruolo in tale attività.

-CENTRO AFFIDI Rappresenta uno dei pochi Servizi sovra comunale con compiti di promozione e gestione dell’istituto  dell’affidamento familiare presente nella Provincia di Catania. Negli anni ha assunto un ruolo sempre più rilevante soprattutto nei rapporti con il Tribunale dei Minori di Catania (  sono stati seguiti circa 30 casi). E’ stata inoltre curata la diffusione della cultura dell’affidamento familiare mediante incontri con le scuole e le parrocchie sul tema e realizzate le iniziative come da protocollo, in raccordo con l’A.S.P. sulla base delle direttive pervenute dalla Regione siciliana. 

-ADOZIONI  E’ stata realizzata quella delicata  attività necessaria  a valutare e permettere a coppie ritenute idonee di realizzare il sogno di adottare dei minori. Sono stati seguiti nel triennio 23 famiglie.

-PROGETTOP.I.P.P.I. Il Comune di Gravina di Catania in qualità di Comune Capofila del Distretto n. 19 ha aderito alla sperimentazione del modello di intervento P.I.P.P.I. (Programma diInterventi per la Prevenzione dell’istituzionalizzazione dei minori) . - Tale programma prevede l’implementazione con 10 Famiglie Target. Tale progetto faparte di una sperimentazione a livello nazionale finanziata dal Ministero del Lavoro delle Politiche Sociali con la supervisione scientifica dell’Università di Padova. Gravina è stata prescelta insieme ad altri tre distretti ( Catania,Palermo e Siracusa). Nel corso del 2016 si è provveduto a completare la rendicontazione delle somme assegnate per la realizzazione del progetto perfettamente concluso in tutte le sue fasi.

-SERVIZIO SOCIALEPROFESSIONALE  E’ stata  realizzata un’intensa attività di servizio sociale professionale nei rapporti con il Tribunale sia ordinario che per i Minori, il Centro di Giustizia Minorile e altre Istituzioni.  Nel corso del triennio sono stati seguiti diversi   minori per una media  di  80 casi. E’ stata inoltre  realizzata, nei limiti delle risorse disponibili, una discreta attività di prevenzione. Negli ultimi tempi si è assistito ad un incremento dei casi segnalati dal Tribunale Civile riguardanti cause di separazione conflittuale con la presenza di figli minori.

-SERVIZIO DI EDUCATIVA DOMICILIARE  Nel periodo di riferimento sono stati avviati 5 progetti di educativa domiciliare in favore di minori con famiglie multi problematiche segnalati dal Tribunale dei Minori.

-SPAZIO NEUTRO Considerato che il Comune di Gravina di Catania non possiede né spazi attrezzati néprofessionalità necessarie su richiesta del Tribunale dei Minori diCatania,  è stato affidato  il servizio di spazio neutro in favore di minori le cui famiglie sonoresidenti a Gravina di Catania.

INTERVENTI A FAVORE DISABILI

Gli interventi in favore di soggetti disabili (fisici epsichici) sono stati realizzati con:

ASSISTENZA SCOLASTICA

Il servizio sopra indicato, rientrante fra quelli primari, è diretto a soggetti portatori di handicap gravi al fine di favorire un maggiore spazio di autonomia e di autosufficienza personale e sociale.

Si è provveduto alla sperimentazione del servizio di assistenza in favore di alunni portatori di handicap attraverso il sistema dei voucher di servizio da utilizzare con Entisocio-assistenziali accreditati nell’albo distrettuale  ai sensi dell’art.17 della Legge n.328/2000 e dell’articolo 9 del regolamento Comunale per la disciplina degli interventi socio-educativi- assistenziali in favore di portatori di handicap.  Il servizio è stato altresì garantito ad alunni residenti in questo Comune frequentanti scuole pubbliche di altri Comuni, previo appositi accordi operativi  con gli stessi. Nel complesso sono stati garantiti l’assistenza igienico personale, l’assistenza alla comunicazione e il trasporto per minori con gravi problemi deambulatori, per  un numero medio di  48 alunni assistiti.

-SERVIZIO DI TRASPORTO PER ATTIVITA’ DI RIABILITAZIONE

Il servizio di trasporto mira a favorire l’attività di riabilitazione di soggetti portatori di handicap presso centri di riabilitazione convenzionati con le Aziende Sanitarie Locali. Nel triennio di riferimento è stato garantito il trasporto ad un numero medio di 14 utenti e il pagamento delle rette ai 7 Istituti autorizzati a svolgere attività di riabilitazione così come prevede laL.R. n.16/86..

- RICOVERI DI SOGGETTI AFFETTI DA DISAGIO PSICHICO

La tutela di soggetti con handicap psichici pone a carico delle strutture sanitarie, varie forme di intervento.

Negli ultimi anni si è assistito ad un incremento delle richieste provenienti dalla salute mentale dell’ASP per il ricovero di soggetti portatori di handicap psichico nonché per quelli dimessi dagli Ospedali Psichiatrici. L'insufficienza di risorse economiche ha permesso di garantire il ricovero di soli 5  soggetti con disagio psichico. Per trovare copertura ai rilevanti  oneri è stato richiesto e ottenuto uno specifico finanziamento regionale che solo in minima parte (30%)  ha soddisfatto il fabbisogno necessario per il ricovero dei soggetti affetti da disturbi mentali.                                                

- INTERVENTI PERSONALIZZATI

 Nei limiti delle risorse disponibili sono stati attivati degli interventi personalizzati, i quali hanno visto la sinergia e l’integrazione operativa degli uffici diservizio sociale con il competente ufficio dell’ASP. Tali interventi si sono integrati con l’erogazione del bonus socio-sanitario per il sostegno e l’assistenza di soggetti portatori di handicap.

-BONUS SOCIO SANITARIO a nuclei familiari con anziani non autosufficienti o disabili gravi ex art. 10 della legge regionale n. 10 del 31 luglio 2003;

INTERVENTI IN FAVORE  DELLE FAMIGLIE

-ASSISTENZA ECONOMICA La  crisi economica ha fatto emergere tutta una serie di casi di grave situazione economica da parte di diverse famiglie che ha reso necessario, nei limiti delle disponibilità di bilancio ,l’erogazione di interventi urgenti e indifferibili in favore di cittadini che versavano per eventi straordinari in condizioni di disagio economico.

Si sta inoltre realizzando con il contributo dei fondi ex legge 328/2000  l’intervento “assegno civico per servizio civico in favore della collettività” previa predisposizione di appositi progetti in favore di soggetti che si trovano in condizione di disagio economico come definito nel vigente regolamento sull’assistenza economica.

-IL SOSTEGNO ATTIVO ALL’INCLUSIONE SOCIALE  Tale nuovo strumento di welfare, previsto dallart. 1 comma 387 ( Legge di stabilità 2016) e  dal  Decreto del Ministero del Lavoro e le Politiche Sociali del 26 maggio 2016 prevede l’erogazione da parte dell’INPS di una social card per l’acquisto di beni di prima necessità in favore di nuclei familiari in condizioni economiche di estremo disagio, nei quali siano presenti minorenni, figli disabili  o donne in stato di gravidanza. Tale misura viene subordinata all’adesione a un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa  da realizzare in raccordo con i Centri per l’impiego.

Inoltre sono stati e continuano ad essere garantite le seguenti forme di sostegno  economico alle famiglie previste da specifiche leggi nazionali e regionali:

- gli  assegni di maternità e per il nucleo familiare dagli articoli 65 e66 della legge 23.12.1998, n.448, il cui pagamento viene effettuato dall’INPS;

- Bonus regionale in occasione della nascita di un figlio previsto dalla legge regionale n. 10 del 2003;

- gli adempimenti prescritti perl’erogazione da parte della Regione Siciliana per l’erogazione di interventi economici straordinari in favore di anziani ultra sessantacinquenni soli e in condizione di indigenza ;

- Contributo integrativo in favore dei locatari di immobili urbani  previsti dalla legge 431/98 ( nel limite delle risorse regionali assegnate ai Comuni );

- Contributo economico per la frequenza di asili nido  previsto da uno specifico intervento del Piano di Zona ex legge 328/2000, prevede la possibilità di richiedere un contributo economico a parziale ristoro degli oneri sostenuti dalle famiglie residenti che usufruiscono di asili-nido privati;

- Contributo in favore di disabili gravissimi;

- Contributo in favore di malati di sclerosi laterale amiotrofica;

- Contributo in favore di inquilini morosi incolpevoli

ATTIVITA’ DI INTEGRAZIONE SOCIO SANITARIA

Rilevanti compiti sono stati assegnati al Comune di Gravina di Catania, individuato  come “Comune Capofila” del Distretto Socio Sanitario n. 19, dall’applicazione in Sicilia della legge 328/2000 (legge di riforma del sistema del Welfare locale), la quale ha coinvolto il personale dei Servizi Sociali di questo Comune, in una rilevante attività organizzativa,  di coordinamento e di impulso.

L’attività  è stata realizzata daiservizi sociali non solo in termini programmatori  con l’indispensabile supporto delle strutturetecniche sovra comunali (Gruppo Piano, Ufficio Piano e gruppo ristretto) inottemperanza all’attività di indirizzo politico espressa dal Comitato deiSindaci del Distretto) ma anche in termini di gestione  di tutti quei progetti che sono stati evengono realizzati in forma decentrata in favore dei cittadini del Comune diGravina di Catania.

            Nonostantele oggettive difficoltà dovute all’elevato numero di Comuni appartenenti alDistretto n. 19, tale attività è stata sempre costante e continua, comedimostrano gli innumerevoli incontri organizzati e  le attività svolte  in raccordo con il Distretto Sanitario.

In materia di AMBIENTE ED IGIENE URBANA  siè proceduto  all’Affidamento di servizitecnici relativi alla redazione del Piano di Azione per l’Energia Sostenibile–  per giungere alla redazione del PAESed approvazione del PAES con deliberazione di C.C. n. 55/2014;

- è stato fortemente voluto eistituito dall’A.C. l’Ufficio diritti degli animali (randagismo). Particolareattenzione è stata posta su questo nuovo servizio predisponendo appositicontrolli sia attraverso segnalazioni telefoniche sia d’iniziativa dei singolioperatori di P.M., con l’associazione di volontariato denominata C.E.V.togliendo dal territorio diverse decine di cani randagi abbandonati,affidandoli alla Ditta convenzionata “Arca di Noè”. Fra le altre iniziative èstato dato incarico ad un medico veterinario di curare gli animali ammalati;

- vi è stata un’attenta vigilanzasul problema del deposito dei rifiuti solidi urbani dato il cambiamento delmodello di raccolta effettuato “porta a porta” a seguito della rimozione deicassonetti lungo le vie cittadine, predisponendo appositi controlli mirati.Diverse sono stati i verbali elevati;

- particolare attenzione sotto ilprofilo ambientale , è stato posto per il raggiungimento delle percentuali diraccolta differenziata previste, inoltre è stato redatto il Piano d’Intervento perla raccolta dei rifiuti solidi urbani nel territorio comunale e adottato ilregolamento sulla raccolta differenziata;

- è prossima la realizzazione inzona Fasano della prima Casa dell’acqua; i lavori sono stati già aggiudicati.

Si riporta un elenco puntualedegli adempimenti portati a termine  inmateria di Igiene e nello specifico:

·       partecipazionedell'Amministrazione comunale al progetto COREVE per la raccolta mono materialedel vetro, il progetto ha previsto incontri sia nelle scuole sia con personaleaddetto alla raccolta differenziata, le associazioni ambientaliste e lacittadinanza;

·       progettoWASTE travel per la sensibilizzazione degli studenti delle nelle scuole presentinel territorio comunale sui temi della raccolta differenziata;

·       partecipazionedell'Amministrazione comunale al progetto COMIECO per la raccolta monomateriale carta- cartone;

·       collocazionedi cestini porta rifiuti in prossimità delle fermate degli autobus;

·       collocazionenel territorio comunale di cestini per la raccolta delle deiezioni animali;

·       stipuladella convenzione con le guardie ambientali per la sensibilizzazione sui temidella raccolta differenziata;

·       convenzionecon le piattaforme per il conferimento dell'umido e degli indumenti usati;

·       realizzazionedi un “ecopunto” in via Madonna della via;

·       premesottolineare come nel corso dell'ultimo anno si è assistito al passaggio dal14% al 30 % di raccolta differenziata;

·       sonostate emesse diffide agli amministratori dei condomini di via Paolo Orsi eviale dell'Autonomia per l'adeguamento degli impianti fognari .

Mi piace informaretutto il Consiglio Comunale ed i cittadini, che anche grazie la lorocollaborazione questo ente ha migliorato notevolmente la percentuale diraccolta differenziata, ed in esecuzione alle convenzioni stipulate con lepiattaforme,  abbiamo avviato proceduredi riscossione dei proventi derivanti dai conferimenti in discarica per importistimabili a circa 100.000 euro. Questo incasso presunto è sicuramente un vantoper questa amministrazione ma anche un successo dovuto alla crescenteattenzione e sensibilità che la cittadinanza ha mostrato nei confronti di unsettore qual’ è quello della tutela dell’ambiente.

In materia di SICUREZZAquesta Amministrazione ha fortemente voluto intensificare la vigilanzasul territorio comunale tramite l’esecuzione di servizi e controlli di PoliziaStradale garantendo così le condizioni della sicurezza e della circolazionestradale;

- sono state organizzate in tuttele scuole del territorio comunale apposite lezioni di educazione stradale inaccordo e sinergia con i dirigenti scolastici consegnando a tutti gli alunniappositi attestati a seguito la realizzazione di test finali;

 - sono stati eseguiti diversi accertamentiedilizi in collaborazione con il personale dell’U.T.C. e verifiche di OrdinanzeSindacali. Sono stati altresì repressi tutti gli abusi urbanistici ed edilizi equindi redatti diversi verbali di denuncia e segnalazioni all’A.G. garantendo cosìla tutela del territorio.

In materia di  VIABILITA’ E TRASPORTI variconosciuta l’attività posta in essere dal 4° Servizio fortemente voluta daquesta amministrazione.

In particolare si è proceduto alla concessione ad unsoggetto privato del servizio di Trasporto PubblicoLocale.

L'esternalizzazione di quest'ultimoservizio era già stata operata negli anni scorsi, ma la novità sta nella forma:l'attuale "concessione" comporta per l'Ente il pagamento di uncorrispettivo a Km percorso di € 1,42 a Km, a fronte del  vecchio contratto con AMT che prevedeva  4,20 €/Km,comportando inevitabilmente un notevole risparmio. Oltre a tale corrispettivo laDitta aggiudicataria (PAM autolinee srl) incassa i proventi della vendita dei titolidi viaggio a prezzi imposti dalle condizioni di concessione. Attualmente ilcosto del biglietto singolo è di 50 cent. mentre unbiglietto giornaliero costa 1 euro.

Il servizio copre tutto il territoriocomunale  (una corsa è lunga quasi 14 km) con11 corse giornaliere.

Si realizza inoltre tra Comune eDitta appaltatrice una sinergia di interessi nell'incrementare
quanto più è possibile l'uso del mezzo pubblico.

Per collegare il territorio gravinese al centro diCatania (istanzafortemente sostenuta dagli utenti anche in considerazione della crisi dell'Azienda SicilianaTrasporti e della cessazione del servizio prestato in convenzione dall'AziendaMetropolitana Trasporti di Catania) con procedura pubblica si è affidata la concessionedel servizio di trasporto pubblico locale (TPL) alla Ditta PAM AUTOLINEE srl diPedara che prevede 11 corsegiornaliere su un percorso per corsa di 13,8 Km(tutto il territorio comunale ne è servito)che consente ai pendolari di raggiungere facilmente le fermate del BRT di DUE OBELISCHI oFASANO per Catania. La concessione prevede che l'Ente sifaccia carico del 50% delcosto del servizio mentre la Ditta emette titoli di viaggio per la rimanenteparte a prezzi imposti dalla concessione.

Il valore dell'appalto èdi € 408.541,95 (oltre iva al 10%) deiquali la metà a carico del Comune dal 2017 al2020 con la possibilità di una prorogadi un anno, per una percorrenza complessiva nei quattro anni di km. 143.852,80al costo chilometrico per il Comune di € 1,42 IVA INCLUSA .

 

In materia di SVILUPPOCOMMERCIALE E FINANZA è fortemente voluta la lotta contro l’abusivismocommerciale e contro il volantinaggio selvaggio.

In particolare, inmateria di pubblicità sono stati verbalizzati i titolari degli esercizicommerciali che esponevano insegne pubblicitarie abusive. Sono stati altresìverbalizzati tutti gli impianti fissi non a norma presenti nel territorio;

-      in materia commerciale sono stati effettuati numerosicontrolli sia in sede fissa che ambulante. Sono stati chiusi alcuni esercizicommerciali quale sanzione accessoria.

Per quanto riguarda le  PubblicheAffissioni nel corso dell’anno 2014 l’Ufficio ha continuato a svolgereattività di lotta all'abusivismo iniziata nel 2011, relativamente agli impiantipubblicitari (grandi impianti, insegne, locandine) presenti nel territoriodell'Ente e privi di autorizzazione comunale. A seguito acquisizione deiverbali emessi dal Corpo dei Vigili Urbani, è stata inoltrata alle ditteverbalizzate comunicazione di avvio del procedimento di rimozione e sono stateemesse le relative Ordinanze di Rimozione trasmesse, dopo l’avvenuta notificaagli interessati, all’U.A.S. per la rimozione degli impianti abusivi.

Nel contempo,nei casi di mancato pagamento della sanzione in misura ridotta, prevista daiverbali elevati dalla Polizia Municipale, sono state emesse le Ordinanze -ingiunzioni di pagamento, con applicazione delle relative sanzioni secondoquanto previsto dalla L. 689/81. Tali ingiunzioni sono state successivamentetrasmesse al Corpo di Polizia Municipale per la predisposizione del relativoruolo. 

La tabellaseguente evidenzia il numero di ordinanze di rimozione e diordinanze-ingiunzioni di pagamento emesse nel corso dell’ultimo triennio.

ANNO

ORDINANZE DI RIMOZIONE

ORDINANZE – INGIUNZIONI DI PAGAMENTO

2012

50

20

2013

104

101

2014

89

150

2015

9

121

2016

63

66

La riduzione delnumero delle ordinanze di rimozione, a fronte dell’aumento del numero delleordinanze – ingiunzioni di pagamento trova giustificazione nella rimozione diun cospicuo numero di impianti pubblicitari. Contestualmente sono staterilasciate n. 31 autorizzazioni per l’installazione di impianti pubblicitari,nelle more dell’adozione del nuovo piano generale degli impianti, in fase dipredisposizione.

Ma il vero vantodi questa Amministrazione è la gestione della spesa in linea con quella che èla politica del buon padre di famiglia.

In particolare,sotto il profilo finanziario è giusto evidenziare nei singoli anni l’andamentodel bilancio ed il mantenimento di una sana gestione nonostante  ci siano piovuti addosso gravi debitiriferiti a gestioni precedenti.

Mi piace cosìesemplificare :

ANNO 2014 

- Rispettodei  termini di legge  per la predisposizione dei principalistrumenti programmatori e di rendicontazione, quali Bilancio di previsione,Rendiconto della gestione, Equilibri di bilancio e assestamento dello stesso.

- Rispetto delPatto di Stabilità interno.

- Riduzionedell’indebitamento tramite pagamento di quota capitale mutui in essere per € 267.716,03.

- Saldo di cassaal 31/12/2014: € 2.833.672,91.

- Avanzod’amministrazione al 31/12/2014: € 3.644.719,52.

- Riconoscimentodebiti fuori bilancio  al 31/12/2014  per € 163.932,65.

- Parametri dideficitarietà strutturale: 9 su 10 rispettati.

- Indice ditempestività dei pagamenti pari a 24 giorni/30, che ha comportato lacollocazione del Comune di Gravina di Catania al 32^ posto della graduatorianazionale di tutti di gli enti, pubblicata dal Mef.

ANNO 2015

- Rispettodei  termini di legge  per la predisposizione dei principalistrumenti programmatori e di rendicontazione, quali Bilancio di previsione,Rendiconto della gestione, Equilibri di bilancio e assestamento dello stesso.

- Rispetto delPatto di Stabilità interno.

- Riduzione dell’indebitamentotramite pagamento di quota capitale mutui in essere per € 282.392,65.

- Riaccertamento straordinario deiresidui a seguito dell’avvio dell’armonizzazione contabile, con assenza didisavanzo d’amministrazione.

- Saldo di cassa al 31/12/2015: €3.692.718,67.

- Avanzo d’amministrazione al31/12/2015: € 5.309.396,40.

- Riconoscimento debiti fuoribilancio  al 31/12/2015  per € 163.728,90.

- Parametri di deficitarietàstrutturale: 10 su 10 rispettati.

- Indice di tempestività deipagamenti pari a 18,22 giorni/30, che ha comportato la collocazione del Comunedi Gravina di Catania, al 31/8/2015,  al32^ posto della graduatoria nazionale di tutti di gli enti,  pubblicata dal Mef.

ANNO2016

- Rispettodei  termini di legge  per la predisposizione dei principalistrumenti programmatori e di rendicontazione, quali Bilancio di previsione,Rendiconto della gestione, Equilibri di bilancio e assestamento dello stesso.

- Rispetto delPareggio di bilancio.

- Riduzione dell’indebitamentotramite pagamento di quota capitale mutui in essere per € 297.889,49.

- Saldo di cassaal 31/12/2016: € 4.409.531,26.

- Avanzod’amministrazione al 31/12/2016: € 4.602.445,54.

- Riconoscimentodebiti fuori bilancio  al 31/12/2016  per € 361.297,39, più il perfezionamentodella transazione con la società Iter coop. Ravennate per € 1.550.000,00 in 4annualità, con un risparmio per l’Ente di oltre un milione di euro, stantel’altissima percentuale di soccombenza dell’Ente nel  giudizio pendente con la stessa.

- Parametri dideficitarietà strutturale: 10 su 10 rispettati.

- Indice ditempestività dei pagamenti pari a 16,59 giorni/30, che ha comportato lacollocazione del Comune di Gravina di Catania, al 31/8/2016,  al 84^ posto della graduatoria nazionale ditutti di gli enti,  pubblicata dal Mef.

Per quantoriguarda gli interventi in merito alla semplificazione amministrativa e ed unmiglioramento della qualità dei rapporti dei cittadini con le strutturepubbliche, il sottoscritto ha fortemente voluto e realizzato secondo il proprioprogramma un’evoluzione del sistema che ha visto coinvolto il Servizio“Amministrazione generale”, congiuntamente al Servizio “Sistemi informativi”,al fine di passare ad una completa digitalizzazione degli atti amministrativi  (determine dei Servizi e proposte didetermina sindacale), implementando così la completa digitalizzazione dellapubblicazione all’Albo Pretorio e dell’archiviazione degli atti eprovvedimenti. L’importante adempimento ha comportato alcune necessarie modifiche organizzative el’organizzazione di corsi di formazione per il personale. Tale attività ha resopiù trasparente l’attività dell’ente e semplificato i rapporti tra i cittadini e il Comune, favorendo ladiffusione di comportamenti virtuosi all’interno dell’ente, stimolati dalcontrollo diffuso sugli atti comunali da parte dei cittadini.

            Per quanto concerne l’Ufficiolegale, in ottemperanza ad una precisa disposizione di legge, lo scrivente harichiesto una ricognizione del contenzioso e si è fatto promotore di alcunetransazioni con le controparti nei giudizi ritenuti a maggiore rischio per ilComune, allo scopo di salvaguardare gli equilibri di bilancio e realizzarerisparmi di spesa.

            In particolare, in collaborazionecon i Servizi 1°, 8° e 9°, è stata portata a buon fine la transazione con lasocietà Iter Cooperativa Ravennate Interventi sul territorio, la quale è statadeliberata dal Consiglio comunale con atto n. 56 del 11.10.2016. La scelta ditransigere la controversia con la ditta Iter ha comportato un notevolesacrificio per il Comune, in quanto ha assorbito la considerevole somma di €1.550.000,00, seppur rateizzata in quattro esercizi, ma dall’altro lato,considerata l’alta probabilità di soccombenza, ha consentito all’Ente di risparmiareuna notevole somma di denaro.

Nel corso deglianni la Giunta ha autorizzato anche altre transazioni, con il medesimo spirito.

In merito alleeconomie realizzate da questa Amministrazione, è opportuno considerare che loscrivente non si  avvale di consulenti edesperti da molti anni, con un notevole risparmio di spesa per le cassecomunali. Gli unici incarichi conferiti dallo scrivente riguardano:

·      icomponenti dell’Organismo Indipendente di Valutazione, organo obbligatorioprevisto dalla legge;

·      gliincarichi legali di patrocinio in giudizio, i quali hanno subito unacontrazione di spesa nel corso degli anni.

·      ilportavoce del Sindaco, il quale ha subito una riduzione della sommacomplessivamente stanziata annualmente per questa voce di spesa pari a 10% adecorrere dal 2016, dopo avere già effettuato nel precedente mandato delloscrivente una ulteriore riduzione.   

Anche le  spese di rappresentanza del Sindaco sonostate ridotte al lumicino e sono state pari a:

  • 2014: € 1.063,00;
  • 2015: 532,60;
  • 2016: € 744,60.

E’ importante richiamare l’attenzione sullariduzione dei costi della politica da me voluta in programma ed attuata.

Vedasi la delibera di Giunta n. 38 del23.07.2015, con la quale, su imput dello scrivente, si è determinato, condecorrenza 1° Agosto 2015, di applicare una decurtazione del 15% sull’indennitàdi funzione mensile spettante al Sindaco e, a cascata, agli assessori comunali,al Presidente del Consiglio comunale e al tetto massimo delle somme liquidabilimensilmente ai consiglieri comunali per la partecipazioni ai consigli comunalie alle commissioni consiliari.

Lo scrivente ha,altresì, dato impulso alla procedura di consultazione della popolazione inmerito alle scelte allocative del 2% dei trasferimenti regionali (cd. bilanciopartecipato).

Il procedimentoha avuto inizio mediante l’adozione della delibera di Giunta comunale n. 33 del 30.6.2016, con la quale sonostate definite le finalità e l’oggetto, le aree tematiche, i partecipanti e lemodalità di partecipazione, le fasi di sviluppo del procedimento e le modalitàdi scelta dei progetti. La consultazione è avvenuta dal 07/07/2016 al 29/07/2016, sui tre progetti predispostidall’Amministrazione sopra indicati, nonché su eventuali altre proposte che i cittadini avessero ritenuto di farepervenire nei modi e nei tempi indicati in un apposito avviso, pubblicatoall’Albo Pretorio, nella home page del sito comunale e diffuso mediantemanifesti affissi nel territorio comunale e nelle sedi del Comune.

Con delibera diGiunta comunale n. 60 del 04.11.2017, esaminate le proposte presentate daicittadini e valutato l’interesse pubblico e i tempi  di realizzabilità degli interventi, è statodeciso il finanziamento di due seguenti proposte, tenuto conto che la sommareale corrispondente al 2%  deitrasferimenti regionali era pari ad € 20.551,63:

o   propostadell’Amministrazione di sostituzione dei pali della pubblica illuminazionedanneggiati o malridotti, di competenza dell’Ufficio Autonomo Manutenzioni: € 19.051,63;

o   propostadi n. 140 cittadini e di n. 2 associazioni sportive di acquisto di undefibrillatore da utilizzare nelle strutture sportive comunali, di competenzadel Servizio 5°:  € 1.500,00.                                                             

     Per quanto riguarda gli interventi inmateria di SPORT, CULTURA E VOLONTARIATO è stata rivolta la dovutaattenzione da parte degli Uffici all'assegnazione degli impianti sportiviall'associazionismo presente sul territorio rilasciando apposita concessione inautogestione con divieto di accesso al pubblico stante la mancanza dellacertificazione di agibilità da parte della C.C.V.L.P.S.

     Nel corso degli anni 2014-2016, sono state svolte una serie di attività a valenza turistica ricreativanell’ambito dell’ “ESTATE GRAVINESE”, periodo Luglio-Settembre.

     Particolarmente apprezzata nell’ambito delle attività estive èstata  la rassegna di musica popolare“Insuale - La Musica in Mezzo al Mare” arrivata alla VIII^ Edizione, con ladirezione artistica di Carlo Muratori. Mediamente nel corso di questo trienniosono stati realizzati circa 40 eventi in tutto il territorio comunale, conbuona presenza di pubblico.

     Nel corso del triennio, le insufficienti disponibilità finanziare, nonhanno consentito la realizzazione di una consistente rassegna  estiva, pur tuttavia alcuni spettacoli dimusica leggera e varietà, hanno coinvolto l’intero territorio comunale, con lacollaborazione di associazioni culturali senza scopo di lucro alle quali èstato concesso il Patrocinio e un modesto contributo per le spese sostenute,nonché l'utilizzo dell'Anfiteatro comunale “ Turi Ferro “ annesso al Parco “ P.Borsellino “.

      Un rilevante apprezzamento hanno ottenutole manifestazioni che l’Amministrazione comunale ha organizzato durante lefestività natalizie.

     Nel corso dell'anno 2016 l'Ufficio hacurato il parziale arredamento della “ Sala delle Arti Emilio Greco “, la cuiinaugurazione è avvenuta nel corso dello stesso anno. Tale struttura, a seguitodi recente apposito Regolamento, viene utilizzata quale sede istituzionale perla celebrazione dei matrimoni civili e per manifestazioni a carattere artistico– culturale. 

Particolarmente attenti alleiniziative in campo culturale si è cercato di realizzare una molteplicità diinterventi.

 Diritto allo studio:

in collaborazione con il Servizio 4°  nel triennio sono stati realizzati:

interventi diretti come la gestionedel trasporto scolastico interno, la refezione e le mense scolastiche, l'acquisto e la fornitura di arredi alle scuole,  con l'erogazione di tutti quei benefit checompongono il complesso quadro di interventi pubblici a sostegno dello studio nelrispetto dei contributi e benefici previsti dalla legislazione nazionale eregionale:

  1. buoni libro ordinari;
  2. buoni libro integrativi per alcune fasce di reddito
  3. borse di studio
  4. rimborso delle spese di trasporto scolastico fuori Comune.

Nella promozione della cultura il 4°Servizio interviene direttamente attraverso le attività della BibliotecaComunale ricca di 14.124volumi e riviste (datoal 31 dic. 2016), con un ampio spazio dedicato ai bambini e la possibilitàdi accedere gratuitamente a Internet ed a documenti conservati su supportidigitali. Frequenti sono stati gli incontri con gli autori spesso accompagnatida esecuzioni musicali al pianoforte.

Il 4° Servizioha inoltre erogato contributi economici alle Parrocchie per le feste religiosee per interventi di manutenzione degli edifici di culto, ad Associazioni edEnti non lucrativi, ed alle scuole pubbliche gravinesi per le attività extracurriculari e formative che spaziano dalla musica al teatro alle lingue allearti figurative, all'educazione ambientale e civica.

 

ISTRUZIONE E SOSTEGNOALLO STUDIO

Il bilancio comunale è stato sempre attento, anche alle attivitàdelle scuole:

nel 2016 ha destinato alle scuole contributi economiciper complessivi 14.500,00euro. Di questi Euro 5.000 erano finalizzati al "funzionamento" degliistituti, spesi generalmente per l'acquisto del materiale di cancelleria epulizia occorrente.

La somma residua (Euro 9.500,00) è stata concessa per la realizzazione di attività extracurriculari. Grazie a queste somme si sono potuti realizzare progetti di grandespessore alcuni dei quali voluti e sostenuti dall'Amministrazione comunale. Traquesti ultimi ricordiamo tenuto dal Dott. Salvo Vitale, giornalista ecriminologo, in tutti e tre gli istituti gravinesi dal titolo "Il bullismola scuola e la famiglia ... " sulle tematiche della violenza giovanile edel rischio derivante da un cattivo uso della rete.

INIZIATIVE IN CAMPO CULTURALE

Ecco alcune iniziative svoltesi negli ultimi anni con ilcontributo economico dell'Amministrazione Comunale:

- Festival dei cortiunderground" dell'AssociazioneGRAVINA ARTE giunto alla sua 7° edizione;

-  Rassegna Classica Internazionale a Gravina":organizzata dalla Associazione"MondoMusica" dal dic. 2015 al maggio 2016nella sua 12° edizione.

Nel 2010 ilComune aveva selezionato con procedura ad evidenza pubblica un partner per costituire una AssociazioneTemporanea di Scopo e partecipare ad un bando di finanziamento regionale inmateria di Cultura e successivamente formulato il progetto GRAVINACONPEMPORANEA consistente in due iniziative: un concorso di idee pergiovani operatori nel campo dell'arte e dell'architettura contemporanea suddiviso in una

Parte A: IL GIARDINO DELL'ARTE. Realizzazione di treinstallazioni site specific di arte contemporanea da collocare all'interno del giardinourbano comunale di Gravina di Catania e in una

Parte B: I CORTI DI ARCHITETIURA, riguardante larealizzazione di cortometraggi sull'architettura contemporanea in Sicilia.

Nel 2014, pubblicatala graduatoria dei progetti presentati, Il Comune di Gravina di Catania siclassificava al primo posto con tale progetto e pertanto, con decreto di finanziamento D.D.G.n. 1939,era beneficiario di un finanziamento di Euro137.600,00. Il progetto si è effettivamente concluso con la premiazione deivincitorie l'acquisìzione delle opere, la pubblicazione di un volume (IL GIARDINO DELL'ARTE e iCORTI DI ARCHITETIURA IN SICILIA)

LA BIBLIOTECA

Quella di Gravina continua ad essere una delle realtà bibliotecarie piùvivaci dellaProvinciadi Catania, sia per il servizio di prestito e consultazione che può contare sufrequenti nuovi acquisti dei volumi richiesti dall'utenza, sia per la capacità di organizzareeventi per bambini ed adulti.

Alcune cifre significative: la biblioteca contava (al 31-12-2016) 14.124 tra volumi, periodici e opere su supporto non cartaceo (VHS, DVD, CD ROM) tutti inventariati, catalogati e disponibili sul sito http://www.biblioteca-gravina.ct.it/ e, solo in parte, per problemi non imputabili ai nostriuffici,suquello dell'OPACprovinciale www.sbp.ct.it.
Nel corso del 2016 la Biblioteca haincrementato il proprio patrimonio documentario con acquisti e donazioni per un totale di384 documenti (in gran parte libri) inventariati sia con il sistema BIBLO e inparte con il sistema WEBIBLIO messo a disposizione della Soprintendenzaai Beni Libraridi Catania che raccoglierà in un OPAC (On-li- ne Public Access Catalogue) ivolumi catalogati delle biblioteche pubbliche della Provincia.

Il numero di utenti iscritti nel triennio è aumentato arrivando nel 2016 ad oltre7.057 utenti. (+145 rispetto al 2015) Nellostesso anno si sono dati in prestito 4.788 libri.

Grazie ai fondi comunali ed ai contributi della RegioneSiciliana, si è proceduto all'acquistoscaffalature e di pubblicazioni per una somma pari a Euro 2.046,00.

L'utenza della Biblioteca, ivi comprendendo quanti nonprendono opere in prestito ma utilizzano i periodici, le enciclopedie, sempre meno utilizzate, ointernet, si puòcalcolare per il 2016 approssimativamentein un numero di ca. 12.000.

In merito alle attività poste inessere in esecuzione al mio programma mi piace ricordare in materia di LAVORIPUBBLICI E MANUTENZIONI quanto segue:

 – ANNO 2014 – :

Lavori Pubblici:

·     Lavoridi ampliamento del vecchio cimitero comunale: - Direzione dei lavori, misure e contabilità; - Ultimazionelavori; - Avvio collaudo statico.

·     Lavoridi recupero ed adeguamento della villa “Casa delle Arti”: - Direzione dei lavori, misure econtabilità; - Ultimazione lavori; - Collaudo statico e tecnico-amministrativo;- Rendiconto alla Regione Siciliana sulla gestione dei lavori;

·     Lavoridi riqualificazione urbana del centro storico: - Direzione dei lavori, misure econtabilità; - Ultimazione lavori; - Collaudo tecnico-amministrativo.

·     Propostadi project financing ai sensi dell’art. 153 del codice degli appalti per laprogettazione definitiva ed esecutiva per la costruzione e la gestione delnuovo cimitero comunale: - Istruttoria preliminare della proposta; -Istruttoria procedura per richiesta parere alla Commissione PermanenteProvinciale sui Cimiteri.

·     Affidamentodi servizi tecnici relativi alla redazione del Piano di Azione per l’EnergiaSostenibile – PAES: - Istruttoria procedura di gara ad evidenza pubblica perl’affidamento dell’incarico; - Supporto tecnico alla redazione del PAES; - Approvazionedel PAES con deliberazione di C.C. n. 55/2014.

·     Lavoridi manutenzione straordinaria e riqualificazione di un tratto della via S. Eliain c.da Valle Allegra: - Redazione progetto esecutivo; - Istruttoria proceduradi acquisizione bonaria dell’area interessata ai lavori (ditta ScuderiRosanna).

·     Lavoridi manutenzione straordinaria delle strade comunali: - Redazione progettoesecutivo;

·     Lavoridi manutenzione straordinaria della scuola Tomasi di Lampedusa di via AldoMoro: - Nomina progettista; - Avvio progettazione definitiva.

·     PianoNazionale 2014/2020 contro il dissesto idro-geologico – Smaltimento acquebianche area metropolitana: - Partecipazione alle riunioni tecniche; -Predisposizione di schede progettuali propedeutiche alla richiesta di finanziamento.

·     Adesioneal protocollo d’intesa per la nascita del Distretto Sud-Est Sicilia:Approvazione deliberazione di G.C. n. 68/2014.

·     A.P.Q.“Depurazione delle acque reflue – Lavori di completamento depuratore consortiledi Catania ed estensione della rete”: - Attività di supporto alla progettazionepreliminare.

  • A.P.Q. “Depurazione delle acque reflue – Lavori di completamento depuratore consortile di Misterbianco ed estensione della rete”: - Attività di supporto alla progettazione preliminare.
  • Lavori di ristrutturazione centro di aggregazione giovanile sito in via F.lli Bandiera (Consorzio Etneo Sviluppo e Legalità): - Esecuzione Lavori; - Direzione dei lavori, misure e contabilità; - Ultimazione lavori; - Avvio procedure di gara per la fornitura degli arredi ed attrezzature.

·     InterventoAsse II – Obiettivo C del PON “Ambienti per l’apprendimento 2007-2013” exscuola elementare “P. Mattarella” sita in via Aldo Moro: - Attività di supporto al RUP per leattività tecnico-amministrative; - Attività di vigilanza e supporto alla progettazionedefinitiva ed esecutiva.

·     InterventoAsse II – Obiettivo C del PON “Ambienti per l’apprendimento 2007-2013”  scuola elementare “Giovanni Paolo II” sita invia San Paolo: -Attività di supporto al RUP per le attività tecnico-amministrative.

·     ApprovazioneAlbo dei Professionisti di fiducia per l’affidamento degli incarichiprofessionali di importo stimato inferiore a € 100.000,00, ai sensi dell’art.90 c. 1 del D. Lgs. 163/06 e ss.mm.ii.:- Attività di istruttoria delle richieste di iscrizione, salvo integrazioni,con verifica della documentazione a corredo e relativa formalizzazione condeterminazione del responsabile.

·     ApprovazionePiano preventivo di dettaglio in materia di prevenzione della corruzione edell’illegalità, approvato con deliberazione di G.C. n° 9/2014 conindividuazione delle materie sensibili e dei dipendenti incaricati.

Servizio – ANNO 2015 – :

Lavori Pubblici:

  • Lavori di ampliamento del vecchio cimitero comunale: - Approvazione contabilità finale e Certificato di Regolare Esecuzione.
  • Lavori di recupero ed adeguamento della villa “Casa delle Arti”: - Rendiconto alla Regione Siciliana sulla gestione dei lavori (aggiornamento dati sistema Caronte); - Visita ispettiva con verifica in loco dell’opera realizzata da parte dell’Assessorato Regionale alla Famiglia.
  • Proposta di project financing ai sensi dell’art. 153 del codice degli appalti per la progettazione definitiva ed esecutiva per la costruzione e la gestione del nuovo cimitero comunale: - Istruttoria procedura per rilascio parere alla Commissione Permanente Provinciale sui Cimiteri sull’area cimiteriale oggetto dell’intervento.
  • Lavori di risanamento conservativo dell’edificio comunale adibito a sede del Comando di Polizia Locale, degli uffici tecnico-manutentivi, Lavori Pubblici e Protezione Civile sito in via F. Crispi angolo via Costarelli: - Redazione Progetto Esecutivo; - Validazione ed Approvazione Progetto Esecutivo; - Partecipazione Bando di finanziamento di cui al D.D.G. n. 793 del 16/04/2015).
  • Affidamento di servizi tecnici relativi alla redazione del Piano di Azione per l’Energia Sostenibile – PAES: - Trasmissione documentazione al competente Assessorato Regionale all’Energia.
  • Lavori di manutenzione straordinaria e riqualificazione di un tratto della via S. Elia in c.da Valle Allegra: - Liquidazione somme a seguito acquisizione bonaria dell’area interessata ai lavori; - Devoluzione mutuo C.DD.PP. per finanziamento lavori; - Determina a contrarre;
  • Lavori di manutenzione straordinaria delle strade comunali: - Approvazione progetto esecutivo;
  • Lavori di manutenzione straordinaria della scuola Tomasi di Lampedusa di via Aldo Moro: - Redazione progettazione esecutiva; - Richiesta parere al Provveditorato Interregionale OO.PP. Sicilia-Calabria.
  • Piano Nazionale 2014/2020 contro il dissesto idro-geologico – Smaltimento acque bianche area metropolitana: - Partecipazione alle riunioni tecniche.
  • A.P.Q. “Depurazione delle acque reflue – Lavori di completamento depuratore consortile di Catania ed estensione della rete”: - Attività di supporto alla progettazione preliminare e partecipazione alle riunioni tecniche.
  • A.P.Q. “Depurazione delle acque reflue – Lavori di completamento depuratore consortile di Misterbianco ed estensione della rete”: - Attività di supporto alla progettazione preliminare.
  • Lavori di ristrutturazione centro di aggregazione giovanile sito in via F.lli Bandiera (Consorzio Etneo Sviluppo e Legalità): - Esecuzione Lavori; - Direzione dei lavori, misure e contabilità; - Ultimazione lavori; - Avvio procedure di gara per la fornitura degli arredi ed attrezzature.
  • Intervento Asse II – Obiettivo C del PON “Ambienti per l’apprendimento 2007-2013” ex scuola elementare “P. Mattarella” sita in via Aldo Moro: - Attività di supporto al RUP per le attività tecnico-amministrative; - Attività di vigilanza e supporto all’esecuzione lavori;
  • Intervento Asse II – Obiettivo C del PON “Ambienti per l’apprendimento 2007-2013”  scuola elementare “Giovanni Paolo II” sita in via San Paolo: - Attività di Direzione Lavori.
  • Lavori di smaltimento acque meteoriche in via San Paolo e via dell’Autonomia: - Affidamento servizio di indagine conoscitiva del tratto fognario esistente in via San Paolo e via dell’Autonomia, propedeutica per la redazione della progettazione esecutiva.
  • Bando di finanziamento indagini diagnostiche da effettuare sui solai degli edifici scolastici: - Partecipazione ed istruttoria documentazione.
  • Approvazione Piano preventivo di dettaglio in materia di prevenzione della corruzione e dell’illegalità, in esecuzione della deliberazione di G.C. n° 3/2015 con individuazione delle materie sensibili e dei dipendenti incaricati.

– ANNO 2016 – :

Lavori Pubblici:

  • Lavori di manutenzione straordinaria loculi cimiteriali: - Determinazione a contrarre; - Affidamento ed esecuzione lavori.
  • Servizio di indagini diagnostiche relative ad elementi strutturali e non strutturali del solaio dell'I.C. Tomasi di Lampedusa – plesso scolastico di via Lorenzo Bolano: - Aggiudicazione provvisoria; - Aggiudicazione definitiva; - Vigilanza sulla esecuzione attività; - Approvazione relazione e certificazione regolare esecuzione.
  • Lavori di messa in sicurezza di opere ed impianti presso l'I.C. Tomasi di Lampedusa di via Aldo Moro 20: - Determinazione a contrarre; - Affidamento ed esecuzione lavori.
  • Lavori di arredo a verde cimitero comunale: - Aggiudicazione definitiva; - Esecuzione lavori;
  • Rinnovo del Certificato di Prevenzione Incendi dell'anfiteatro “Turi Ferro” sito all'interno del parco comunale di via Roma: - Affidamento incarico e vigilanza/assistenza sulla corretta esecuzione;
  • Lavori di manutenzione straordinaria della scuola Tomasi di Lampedusa di via Aldo Moro (€ 309.000,00): - Determinazione a contrattare, approvazione degli atti relativi alla procedura di gara ed impegno di spesa; - Esecuzione gara; - Aggiudicazione provvisoria;
  • Lavori di riqualificazione viaria nel territorio comunale (rotatoria San Paolo/Etnea, rotatoria Coviello): - Affidamento, esecuzione e direzione lavori;
  • Lavori di realizzazione caditoie e bacino filtrante, esecuzione Ordinanza del Tribunale di Catania, 3^ sez. civile, giudice D.ssa Cottini: - Determina a contrarre;
  • Proposta di project financing ai sensi dell’art. 153 del codice degli appalti per la progettazione definitiva ed esecutiva per la costruzione e la gestione del nuovo cimitero comunale: - Istruttoria procedura per rilascio parere alla Commissione Permanente Provinciale sui Cimiteri sull’area cimiteriale oggetto dell’intervento.
  • Piano di Azione per l’Energia Sostenibile – PAES: - Affidamento incarico supporto al RUP per l'attuazione del PAES.
  • Lavori di manutenzione straordinaria e riqualificazione di un tratto della via S. Elia in c.da Valle Allegra: - Determina a contrarre ed approvazione atti relativi alla gara;
  • Lavori di manutenzione straordinaria delle strade comunali (€ 300.000,00): - Determina a contrarre ed approvazione atti relativi alla gara;
  • Piano Nazionale 2014/2020 contro il dissesto idro-geologico – Smaltimento acque bianche area metropolitana: - Partecipazione alle riunioni tecniche.
  • A.P.Q. “Depurazione delle acque reflue – Lavori di completamento depuratore consortile di Catania ed estensione della rete”: - Attività di supporto alla progettazione preliminare e partecipazione alle riunioni tecniche.
  • A.P.Q. “Depurazione delle acque reflue – Lavori di completamento depuratore consortile di Misterbianco ed estensione della rete”: - Attività di supporto alla progettazione preliminare.
  • Lavori di ristrutturazione centro di aggregazione giovanile sito in via F.lli Bandiera (Consorzio Etneo Sviluppo e Legalità): - Esecuzione Forniture arredi ed attrezzature; - Collaudi e rendicontazioni al Ministero.
  • Intervento Asse II – Obiettivo C del PON “Ambienti per l’apprendimento 2007-2013” ex scuola elementare “P. Mattarella” sita in via Aldo Moro: - Attività di supporto al RUP per le attività tecnico-amministrative; - Attività di vigilanza e supporto all’esecuzione lavori;
  • Lavori di smaltimento acque meteoriche in via San Paolo e via dell’Autonomia: - Esecuzione indagine conoscitiva del tratto fognario esistente in via San Paolo e via dell’Autonomia, propedeutica per la redazione della progettazione esecutiva.
  • Approvazione Piano preventivo di dettaglio in materia di prevenzione della corruzione e dell’illegalità, in esecuzione della deliberazione di G.C. n° 3/2016 con individuazione delle materie sensibili e dei dipendenti incaricati.

Quanto alleattività svolte dall’UASM si riporta di seguito l'attività prevalente svoltanegli anni 2014,2015 e 2016:

·     Manutenzioni edili e di impianti tecnologicipresso il parco Borsellino;

·     Riqualificazione impianto elettrico parcoFasano;

·     Riqualificazione impianto elettrico parco PadrePio;

·     Manutenzione impianti tecnologici CasermaCarabinieri;

·     Manutenzioni edili scuole ed uffici comunali;

·     Lavori di adeguamento mensa caserma Carabinieri;

·     Manutenzione ordinaria impianti di pubblicailluminazione;

·     Manutenzioni da fabbro e da vetraio pressoimmobili di proprietà comunale;

·     Verifiche periodiche ascensori delle strutturecomunali;

·     Manutenzione stradali eseguite con asfalto acaldo;

·     Servizio di manutenzione segnaletica stradaleorizzontale e verticale;

·     Lavori sul sistema smaltimento acque meteorichedi Via Pacinotti e A. Doria;

·     Servizio di rimozione impianti pubblicitariabusivi;

·     Lavori di sistemazione edile e impiantisticopresso il Palazzetto dello Sport;

·     Interventi presso aree pubbliche a verde sullastabilità degli alberi d'alto fusto;

·     Interventi fitosanitari in ordine alla lotta alpunteruolo rosso e processionaria del pino;

·     Manutenzione ordinaria di impianti semaforici;

·     Manutenzione periodica impianto di depurazionedella scuola Giovanni Paolo II;

·     Sistemazione copertura scuola  Giovanni Paolo II;

·     Riqualificazione rotatorie stradali;

·     Potature straordinarie alberi d'alto fusto sustrade e ville comunali;

·     Servizio di sorveglianza sanitaria(medicocompetente);

·     Servizio di verifica periodica impianti di messaa terra delle strutture comunali.

Predisposizioni delle aree disgambamento nei parchi Borsellino-San Paolo e Fasano

In materia di PianificazioneUrbanistica in collaborazione con il 7° Servizio sono state

seguite le attività relative allarevisone del P.R.G  conferendo gliincarichi propedeutici quali lo studi agricolo forestale e l’incarico per larevisione e l’aggiornamento del P.R.G. vigente al fine di consegnare unostrumento urbanistico in linea con la crescita del territorio e le esigenze deicittadini.

CONCLUSIONI

Dopo anni diimpegno e di lavoro, mi sento di affermare che, nonostante le innumerevolidifficoltà,

ho cercato dimantener fede agli impegni presi con la cittadinanza.

Trattasi di unarelazione meramente esemplificativa delle attività svolte, e non del tuttoesaustiva.

Tanto ancoraresta da fare, di una cosa sono certo: è richiesto il contributo e l’impegno ditutti e sono certo che il Consiglio Comunale saprà utilizzare questo momentoper individuare le migliori soluzioni per garantire la crescita e lo sviluppoin linea con le azioni intraprese, ma soprattutto il mio che sarà finoall’ultimo giorno del mandato con la medesima passione del primo.

Gravina diCatania  __/___/_____

IL SINDACO

(Dott. Domenico Rapisarda )       

 



Inserito da: uff_stampa
Data di inserimento: 07/06/2017
Numero di visite: 428

Ritorno