Article Details

GRAVINA DI CATANIA, IL BILANCIO PARTECIPATO E’ UNA REALTA’

“Il Bilancio partecipato come forma di democrazia che coinvolga la cittadinanza per la scelta di azioni di interesse comune è una realtà”. Così il sindaco di Gravina di Catania, Domenico Rapisarda, commenta l'approvazione in giunta del procedimento di attuazione del Bilancio partecipato. 

Ai sensi della legislazione vigente, infatti, i Comuni devono spendere almeno il 2% delle somme loro trasferite dalla Regione con forme di democrazia partecipata. “A seguito di comunicazione dei nostri uffici, che ringrazio per la proficua collaborazione - continua il primo cittadino gravinese - la quota percentuale del 2% delle somme costituenti l'assegnazione per l'esercizio finanziario 2015 è pari a circa 23mila euro. Pertanto abbiamo avviato una procedura finalizzata alla consultazione della popolazione su tre progetti che l'amministrazione da me guidata ha predisposto, nonché su eventuali altre proposte che dovessero pervenire nei modi e nei tempi che sono reperibili o sul sito dell’Ente o presso gli uffici comunali. I progetti di iniziativa della giunta comunale – spiega Rapisarda - sono: la videosorveglianza di parchi e scuole, la sostituzione dei pali della pubblica illuminazione danneggiati o malridotti, l’arredo urbano consistente nella fornitura e l’installazione nel territorio comunale di contenitori e cestini per la raccolta degli escrementi degli animali e generici”. Possono partecipare alla consultazione tutti cittadini residenti nel comune di Gravina di Catania aventi diritto al voto, le associazioni senza scopo di lucro che abbiano sede legale nel territorio comunale mediante i loro legali rappresentanti, i componenti minorenni del Consiglio comunale dei ragazzi di gravina di Catania, i Consiglieri del Comune. “Ho tenuto a coinvolgere nell’iniziativa – tiene a precisare il sindaco Rapisarda – il sindaco e i componenti del Consiglio comunale dei ragazzi inviando a tutti loro una mia lettera di invito a proporre le loro idee; e sono convinto che queste forme di partecipazione diretta della cittadinanza alle scelte dell’Amministrazione abbiano un significativo valore civico”. Ogni soggetto interessato potrà presentare una sola scheda di partecipazione relativa a un solo progetto scelto tra aree tematiche oltre a quelli predisposti dall'amministrazione. In caso di adesione a una delle proposte dell'amministrazione è sufficiente barrare l'apposita casella nella scheda di partecipazione. Tutta la documentazione relativa alla consultazione, compresa la scheda di partecipazione e le schede tecniche dei tre progetti predisposti dall’amministrazione, potrà essere ritirata presso l'Ufficio Relazioni con il pubblico in via Marconi 6 a Gravina di Catania o scaricata direttamente dal sito internet del Comune www.comune.gravina-di-catania.ct.it, area “Bilancio Partecipato”.  Le proposte presentate, entro e non oltre il 29 luglio 2016,  saranno esaminate dagli uffici comunali competenti per una valutazione in ordine alla fattibilità tecnica e giuridica degli interventi proposti e successivamente le medesime saranno valutate dalla giunta comunale, in ordine alla coerenza con il programma amministrativo e in rapporto alle risorse disponibili per il finanziamento. I risultati dell'iniziativa e le decisioni della giunta comunale saranno rese note sul sito istituzionale del Comune. Per informazioni è possibile contattare i referenti comunali Pietro Ferrara e Giuseppe Presenti rispettivamente ai numeri 095.7199232 e 095.7199264. 

Gravina di Catania, 13 luglio 2016


Inserito da: uff_stampa
Data di inserimento: 13/07/2016
Numero di visite: 751

Ritorno